Stampa

Kenya

Dentro i confini di uno stesso stato, troverete savane ricche di animali selvaggi, culture senza tempo serbatesi intatte nel mondo moderno, spiagge e barriere coralline dall’inviolata bellezza, foreste equatoriali e maestose montagne dalle cime innevate, deserti roventi e gradevoli angoli di frescura sugli altopiani, nonché innumerevoli occasioni di avventura, scoperta, relax: molto più di quanto riusciate ad immaginare.

Il Maasai Mara e la Grande Migrazione

L’annuale migrazione degli gnu al Maasai Mara è un ciclo naturale che riempie e rinnova le praterie dell'Africa orientale ed è uno spettacolo unico al mondo. Ogni mese di giugno, oltre un milione e trecentomila gnu si riuniscono nel Serengeti a partorire e lentamente si radunano a formare un’unica enorme mandria, L’annuale migrazione degli gnu al Maasai Mara è un ciclo naturale che riempie e rinnova le praterie dell'Africa orientale ed è uno spettacolo unico al mondo. Ogni mese di giugno, oltre un milione e trecentomila gnu si riuniscono nel Serengeti a partorire e lentamente si radunano a formare un’unica enorme mandria, per cercare l’erba fresca. Il profumo della pioggia al Nord comincia a disegnare la mandria per tutto luglio, e ha inizio la migrazione più grande del pianeta animale. Questa è una delle attrazioni naturali che rendono straordinario il Kenya una delle mete migliori della fauna selvatica del mondo. Un viaggiatore ha riassunto l’attrattiva costituita dal Masai Mara Reserve, "Questo è massimo dell’esperienza sensoriale. I vostri sensi sono costantemente stimolati dal paesaggio, gli odori e suoni del Mara e dei suoi abitanti. L'emozione di lasciare il campo all'alba, in cerca dei grandi felini a caccia è un'esperienza irripetibile. "
Non c'è momento migliore per visitare il Maasai Mara che durante la Grande Migrazione. Il suono del branco che si avvicina è un profondo, primordiale rombo degli zoccoli tonanti e bassi grugniti.
La vista degli gnu è sconcertante, una massa continua a crescere e si estende da un orizzonte all'altro questo fiume grigio senza fine della vita è chiazzato di bianco e nero come zebre unirsi alla folla. Nel corso della migrazione, i visitatori di Kenya avranno la possibilità di assistere all’intero ciclo della natura e della sconfinata savana: nascite, accoppiamenti, caccia.


Tsavo Est e Tsavo Ovest

I Parchi Nazionali gemelli di Tsavo est e Tsavo ovest formano insieme una delle più grandi riserve naturali africane. Nel complesso, lo Tsavo si estende su 40.000 kmq. di incontaminata natura selvaggia, costituiti da savane, praterie e colline, foreste montane e di acacie e da un’estesa rete fluviale...

I Parchi Nazionali gemelli di Tsavo est e Tsavo ovest formano insieme una delle più grandi riserve naturali africane. Nel complesso, lo Tsavo si estende su 40.000 kmq. di incontaminata natura selvaggia, costituiti da savane, praterie e colline, foreste montane e di acacie e da un’estesa rete fluviale.Lo sconfinato paesaggio dello Tsavo offre al visitatore la possibilità di staccare davvero la spina e di esplorare gli ambienti naturali in contemplativa solitudine. 

Un safari in questi luoghi vi permetterà di ammirare imponenti branchi di elefanti, con la pelle spesso ricoperta dal rosso intenso della polvere, oltre a leoni, bufali, antilopi, giraffe, impala, cudù e anche i rinoceronti. Lo Tsavo è il paradiso dei birdwatcher, con le numerose specie di uccelli tessitori, buceri, nettarinie, ghiandaie e rapaci di facile avvistamento.
Fra le più interessanti caratteristiche geografiche dello Tsavo ci sono le Cascate Lugard, la cui acqua argentea si slancia su una serie di spettacolari formazioni rocciose. Da non perdere anche le sorgenti vulcaniche di Mzima. Queste sorgenti naturali producono ogni giorno oltre 220 milioni di litri di freschissima acqua effervescente. Queste acque sono ricche di banchi di pesci barbi, di ippopotami e di uccelli acquatici. È stato costruito uno straordinario osservatorio subacqueo per ammirare l’incredibile panorama di questo mondo cristallino, dove gli enormi ippopotami scivolano silenziosi in mezzo a turbinii di pesci barbi. Queste sorgenti hanno portato allo sviluppo spontaneo di un paradiso di paludi di palme rafia giganti e di oasi pullulanti di uccelli acquatici. Sia lo Tsavo Est che lo Tsavo Ovest sono ideali per chi ama la solitudine e l’opportunità di esplorare la natura selvaggia senza imbattersi in altre persone.
 
 

Malindi e Watamu

La cittadina di Malindi si trova al centro di una fascia di idilliache spiagge tropicali che offrono al visitatore una serie di luoghi di soggiorno  e rifugio rilassanti di livello internazionale. Più a sud, il tranquillo villaggio di Watamu si affaccia su ampie spiagge bianche.

Questo angolo tranquillo ospita diversi tipi di strutture  hotel, resort, villaggi. A Watamu, è stato istituito un Parco Nazionale Marino, meta ideale per escursioni di una giornata per sub e snorkeller.